Psico - Blog

Psico - Blog

Quando l’arte incontra la psicologia

Elena Dacrema 2 maggio 2016 Tag:, , , Blog
featured image

Esempio di Resilienza: Charlotte Salomon

Qual è la vita, qual è il teatro? Chi può’ sapere la verità?

La Resilienza è la capacità di un individuo di superare gli urti della vita senza spezzarsi, di andare oltre eventi traumatici restando in piedi.

E’ un termine che deriva dalla scienza dei materiali: l’oro e il palladio sono materiali resilienti, il diamante è duro ma fragile agli urti.

In un articolo del blog avevo parlato di Frida Kahlo (1907-1954), pittrice messicana che, nonostante l’incidente subito all’età di diciotto anni, i numerosi tradimenti del marito Diego Rivera e l’impossibilità di avere figli, riuscì a sopravvivere al dolore grazie alla sua arte.


 

Un altro esempio di resilienza può essere rappresentato da Charlotte Salomon .

Charlotte era un’artista ebrea, nata in Germania (1917-1943). Nonostante una vita segnata da terribili tragedie è riuscita a dare un senso alla propria vita rappresentandola in una serie di 769 dipinti intitolata “Vita? O Teatro?”, dipinti accompagnati da annotazioni e musica.

Charlotte, infatti, trascorse la sua vita serenamente solo fino all’età di 9 anni. Poi sua madre si tolse la vita (cosa che le fu tenuta nascosta e che poi le fu rivelata dal nonno quando anche la nonna si tolse la vita).  In seguito, anche Charlotte ebbe gravi crisi depressive dalle quali però seppe riemergere grazie al suo lavoro.

Purtroppo, essendo ebrea, non poté completare gli studi all’Accademia di Belle Arti di Berlino a causa del clima antisemita che vigeva a quell’epoca e nel 1943, proprio a causa dell’intensificarsi delle persecuzioni naziste, fu incarcerata nel campo di concentramento di Auschwitz dove probabilmente morì il giorno stesso del suo arrivo.

Grazie alla sua opera “Vita? o Teatro?” Charlotte, negli anni più difficili della sua esistenza, grazie all’arte, riuscì a dar voce a tutti gli orrori subiti e a reinventare la sua stessa vita per poterla sostenere.

Infatti, nella sua opera rappresenta l’infanzia felice, gli studi accademici, la rielaborazione del suicidio della madre e la fuga dal nazismo fino ai giorni prima dell’arresto.

 

Il senso della vita è quello di trovare il vostro dono.

Lo scopo della vita è quello di regalarlo

Pablo Picasso


Per saperne di più :

David Foenkinos, (2015). Charlotte. Edizioni Mondadori.

Related Posts